Diabetici Famosi
liz taylorDame Elizabeth Rosemond Taylor, ben più nota al grande pubblico anche come Liz Taylor, era nata a Hampstead Garden Suburn un sobborgo di Londra nel Regno Unito, il 27 febbraio 1932. Liz è stata un'attrice, filantropa e stilista ed è considerata l'ultima grande diva dell'era d'oro di Hollywood per le sue doti recitative ma soprattutot per la sua singolare bellezza cinematografica. Esordì al cinema ancora bambina, divenendo celebre grazie ai film "Torna a casa, Lassie!" del 1943 e "Gran Premio" del 1944. Raggiunse l'apice del successo fra gli anni cinquanta e sessanta del XX secolo, durante i quali fu l'attrice più pagata di Hollywood e ricevette enormi consensi da parte della critica. Candidato cinque volte alla conquista del Premio Oscar, lo vinse due volte come migliore attrice: nel 1961 per "Venere in visone" e nel 1967 per "Chi ha paura di Virginia Woolf?". Nel 1993 vinse un altro Oscar, il Premio Oscar Umanitario Jean Hersholt, per le sue tante attività di beneficenza e in particolare per la lotta contro l'AIDS iniziata dopo la scomparse del suo grande amico Rock Hudson. Anche Liz Taylor, nonostante non l'abbia mai confermato, aveva il diabete. L'attrice che negli anni Sessanta era considerata la donna più bella del mondo, a fine anni Ottanta si era messa a rigida dieta e ha scritto "Elizabeth takes off", un libro dove raccontava la sua dieta. Si tratta di un programma alimentare oggi riconducibile a quelli per contrastare gli effetti del diabete. Per calmare la tentazione con il cibo, e scoraggiare qualsiasi perdita di concentrazione durante la dieta, l'attrice aveva incollato all'interno del frigo una propria foto in evidente sovrappeso. È morta a West Hollywood in California negli USA il 23 marzo 2011.
Share on Myspace