Diabetici Famosi
benito jacovittiBenito Franco Giuseppe Jacovitti è nato a Termoli (Campobasso) il 9 marzo 1923 ed è stato un grandissimo fumettista italiano. I suoi fumetti erano surreali, grotteschi, con un'ironia sottile, a volte macabra, quelle lingue inventate e una gran abbondanza di sparatorie. La caratteristica forma anatomica dei piccoli personaggi ai quali ha dato vita sulla carta, la loro espressione a volte gioiosa, a volte grottesca, a volte surreale, i suoi salumi e affettati, serpenti e lumaconi che guardano con ogni tipo di espressione, nonché tanti altri oggetti, strani, astrusi, i più diversificati e sparsi nei posti più impensati, pettini con le gambe, ossa, lo hanno reso popolare al grande pubblico. La sua creatura per antonomasia è il pistolero Cocco Bill, nato il 28 marzo 1957 apparendo sul primo numero de "Il Giorno dei Ragazzi", supplemento gratuito del giovedì del quotidiano "Il Giorno" di Milano. Benito Jacovitti si è spento a Roma il 3 dicembre 1997. Alla morte di Benito Jacovitti, però, Cocco Bill non è scomparso: a mantenerlo in vita, con il benestare della figlia Silvia, ci ha pensato il fumettista padovano Luca Salvagno, uno dei pochissimi collaboratori di Jacovitti, di cui colorava le tavole e che per quattordici anni ha continuato a disegnare le storie del pistolero goloso di camomilla sulle pagine de "Il Giornalino".
Share on Myspace